Guida al Primo Soccorso 
| Avvertenze | Corpo umano | Diagnosi | Primo soccorso | Simulazione

Coliche

Le sedi del dolore nella colica epatica e renale 
Cos' 

Una colica, letteralmente, una contrazione spasmodica e dolorosa del colon, che si manifesta attraverso crisi pi o meno dolorose, lunghe e frequenti, spesso accompagnate da sintomi come pallore, nausea, vomito e talvolta diarrea
Per analogia con questo termine si indicano in genere anche tutti i dolori addominali di tipo parossistico che sono causati dalla contrazione di un viscere cavo come lo stomaco, l'intestino, l'utero, le vie urinarie o biliari.

Sintomi e interventi
Colica gastrica: l'infortunato in preda a crampi allo stomaco, pallido e sudato, talvolta la crisi accompagnata da persistenti conati di vomito. I dolori sono localizzati nella "bocca dello stomaco", la parte alta e mediana dell'addome.
In questo caso utile slacciare gli abiti che possono costringere l'infortunato e provocare il vomito per liberare lo stomaco ed alleviare la crisi. La cosa migliore interpellare un medico che pu somministrare un calmante. Nel frattempo l'infortunato deve cercare di sdraiarsi sul dorso, rilassarsi, applicare sullo stomaco qualcosa di caldo.
E' importante non ingerire cibi o bevande e, passata la crisi, mantenere per qualche tempo una dieta leggera.

Colica intestinale: l'infortunato in preda a dolori diffusi per tutto il ventre, quasi sempre associati a scariche di diarrea e talvolta a conati di vomito.
Le crisi accompagnate da stitichezza e vomito fecaloide sono di solito sintomo di un'occlusione intestinale.

In questi casi bene consultare un medico che pu prescrivere un calmante o dei farmaci appropriati dopo aver effettuato una diagnosi. Nel frattempo bene che l'infortunato stia a letto a riposo con applicazioni caldo-umide sul ventre.

Colica renale: caratterizzata da un improvviso dolore acutissimo a un fianco che si propaga dalla regione lombare in avanti e in basso verso l'inguine. Questo sintomo importante per distinguere la colica renale da quella epatica che si irradia invece verso l'alto. Spesso i sintomi sono accompagnati da vomito, febbre, minzione difficoltosa o dolorosa, talvolta con emissione di sangue.
E' bene consultare un medico per una diagnosi precisa e un'eventuale prescrizione di un farmaco calmante. Intanto bisogna rimanere a riposo a letto, stesi su un fianco, con una borsa d'acqua calda sulla parte dolente.
E' bene conservare le urine, nel caso che il calcolo venga espulso durante la minzione, per successive analisi.

Colica epatica o biliare: i dolori sono localizzati nel quadrante superiore destro dell'addome e si irradiano verso l'alto alla spalla o alla regione lombare e toracica, cosa che fa riconoscere la crisi da una colica renale che si irradia verso il basso. Altri sintomi possono essere, nausea, vomito, febbre, itterizia e le urine sono spesso molto scure.
E' bene consultare un medico per una diagnosi precisa e un'eventuale prescrizione di un farmaco calmante. Intanto consigliabile rimanere a riposo a letto e, passata la crisi, adottare una dieta leggera priva di grassi, uova e alcol.

Gravit
Sebbene molto dolorose, le coliche non richiedono interventi particolarmente urgenti, se non per alleviare il dolore. E' per sempre consigliabile interpellare il medico per accertarsi ce si tratti veramente di coliche e non di altre pi gravi patologie come appendicite, peritonite o avvelenamento.

Copyright (C) 2000 Linguaggio Globale - Zopper di Antonio Zoppetti -